A chi ci rivolgiamo

Destinatari del progetto sono i cittadini stranieri provenienti da paesi terzi.

L’intervento si rivolge da un lato, ai neo-arrivati che, una volta stipulato l’Accordo di integrazione, hanno l’esigenza di essere inseriti in percorsi di apprendimento dell’italiano L2 utili al conseguimento dei crediti per l’assolvimento dell’Accordo stesso; dall’altro, agli stranieri già residenti sul territorio che, per consolidare il proprio percorso di integrazione, necessitano di percorsi di formazione civica e linguistica. Particolare attenzione sarà assicurata alle utenze deboli.
Destinatari diretti dell’intervento saranno dunque:

  • 1200 stranieri che usufruiranno dei servizi informativi telefonici
  • 5000 stranieri che accederanno a corsi di italiano L2
  • 200 stranieri che beneficeranno di percorsi di orientamento al lavoro
  • 200 bambini che accederanno al servizio di baby sitting quale facilitazione per la frequenza dei percorsi.

Inoltre destinatari diretti del progetto saranno 350 docenti di italiano L2, amministrativi e mediatori che accederanno ai percorsi di formazione specifica.
Infine, saranno coinvolti nel progetto oltre 130 soggetti (Enti locali e governativi, mondo della Scuola, Terzo settore, organizzazioni sindacali lavoratori e datori, ecc.) che, attraverso il processo di governance interistituzionale, saranno supportati nella gestione del processo migratorio e di integrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *